Resta in contatto

Calciomercato

Bari, il futuro poggia sui giocatori di proprietà: 19 i galletti sotto contratto

Il club biancorosso può contare su un nucleo di calciatori di proprietà che costituisce una buona base per la costruzione della rosa del prossimo campionato

La stagione 2019-2020 si è conclusa in maniera amara per il Bari, sconfitto 1-0 nella finale playoff di Serie C contro la Reggiana. Il k.o. del Mapei Stadium, il primo (nonché il più doloroso) della gestione Vivarini, costituisce un punto di svolta in negativo per il club biancorosso che ambiva al doppio salto di categoria, dalla D alla B e invece dovrà proiettarsi verso un altro logorante campionato di Serie C nel difficilissimo Girone C.

La mancata promozione tra i cadetti impone alla proprietà biancorossa, che sicuramente aveva in mente altri piani, di rivedere le proprie strategie per ritentare l’assalto alla B nella prossima stagione. Prima di tutto andrà sciolto il nodo del tecnico: Vincenzo Vivarini aveva guadagnato la conferma da parte di De Laurentiis prima che i playoff fossero conclusi. Una fiducia confermata dopo una lunghissima striscia di risultati utili che aveva condotto i galletti fino al secondo posto nel Girone C e fino alla finale playoff. La cocente delusione di Reggio Emilia, tuttavia, potrebbe aprire a nuovi scenari che appariranno certamente più chiari nei prossimi giorni.

La certezza da cui ripartirà sicuramente il Bari è lo zoccolo di calciatori di proprietà costruito la scorsa estate dal direttore sportivo Matteo Scala. I biancorossi possono contare su ben 19 calciatori sotto contratto. A difesa dei pali ci sono l’esperto Frattali e il giovane Marfella, con loro il giovane Liso della Berretti come terzo portiere. In difesa il Bari può contare su Sabbione, Perrotta, Di Cesare, Berra, Corsinelli, Ciofani e sul rientrante Nannini, che dovrebbe tornare dal Piacenza.

A centrocampo appartengono al Bari Hamlili, Schiavone, Scavone, Maita, Terrani e Bianco. Dopo i prestiti a Imolese e Lecco, rientrerà nel capoluogo pugliese anche Bolzoni. In attacco, dove le certezze si chiamano Antenucci e Simeri, tornerà alla base anche Neglia, terminato il prestito alla Fermana.

Ci sono poi diversi calciatori come Costa, Folorunsho, D’Ursi e Ferrari, il cui cartellino appartiene al Napoli ma che sono in prestito biennale al Bari. Le valutazioni sul loro futuro verranno decise in concerto con lo staff tecnico. Chi farà ritorno quasi con certezza ai rispettivi club di appartenenza sono Rocco Costantino, di proprietà della Triestina, e Pierluigi Pinto della Fiorentina.

Nelle prossime settimane seguiremo l’evolversi dei movimenti di mercato del club biancorosso, cercando di capire se Luigi De Laurentiis avrà in mente una rivoluzione o sceglierà di ripartire affidandosi al blocco di calciatori sotto contratto con innesti mirati.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tieniti stretto Neglia ci è mancato

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Signori se potevo mettere una foto io come capoletto non ce la Madonna ma la CURVA NORD u.c.n.x sempre"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Calciomercato