Resta in contatto

News

Brienza fissa l’obiettivo: “Riportare il Bari dov’era prima del crack”

L’ambasciatore biancorosso ai microfoni di Telebari: “I playoff sono un’occasione irripetibile: vincer in questa piazza può cambiare la carriera dei calciatori”.

“Tutti vogliamo riportare il Bari dove l’avevamo lasciato a luglio 2018″. C’era Franco Brienza, all’epoca. Quando il fallimento divenne ineluttabile dopo l’eliminazione dai playoff per la A per mano del Cittadella. Una storia da cancellare, in un’era diversa, “ma soprattutto con una società solida e molto ambiziosa”, sottolinea in collegamento Skype con la trasmissione “Il Bianco e il Rosso – Tb Sport”, in onda su Telebari l’ex numero dieci biancorosso, ora ambasciatore del club.

“Seguo la squadra tutti i giorni – prosegue Brienzae devo dire che l’applicazione è massima: tutti si sono fatti trovare in forma alla ripresa dopo il periodo di isolamento. L’attesa cresce in vista del nostro debutto ai playoff in programma il 13 luglio. E’ un percorso ad eliminazione diretta, ricco di incognite. Ma noi dobbiamo essere forti del nostro valore. E metterci una voglia unica. Perché vincere a Bari ha il potere di cambiare il corso delle cose e magari di dare una svolta anche nelle carriere di ogni calciatore”. Brienza esamina la formula degli spareggi ed il fattore pubblico. “Le gare secche non sempre premiano il reale potenziale di una squadra che, invece, emerge in modo più conforme con il doppio confronto. Ragion per cui dovremo moltiplicare l’attenzione ad ogni particolare. Sarebbe bellissimo giocare al San Nicola con il pubblico: oggi non è possibile, ma passando i giorni vedremo che cosa può accadere. Una cosa, però, è certa: ognuno di noi conosce l’amore dei tifosi per il Bari. Dobbiamo vincere anche per loro”. Un affetto travolgente che spesso porta a richiedere il suo ritorno in campo. “Non si può -, conclude Brienza -, ma sono felice di far parte di questa famiglia, anche se con un ruolo diverso. In qualunque veste dobbiamo contribuire a riportare il Bari in serie B: da lì si potrà riprendere a sognare il grande salto”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News