Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, la serie positiva non basta: il rendimento non è da capolista

I biancorossi hanno rimontato su tutte le concorrenti del girone C, ma non sulla Reggina che ha allungato il passo.

Venti partite senza sconfitte: non è bastato un record storico al Bari per accorciare le distanze dalla Reggina capolista. Quando è cominciata la lunga serie utile dei galletti, coincisa con l’avvento in panchina di Vincenzo Vivarini, il distacco dai calabresi era di quattro punti. Facile quindi l’equazione: nelle 20 gare successive, la capolista del girone C, pur perdendo due volte a differenza dei galletti immacolati, ha comunque raccolto quattro punti in più dei pugliesi riuscendo quindi a raddoppiare un distacco difficilmente colmabile a 13 turni dal termine della regular season.

Il cammino con Vivarini resta comunque positivo da molteplici punti di vista. Con i 47 punti in 20 turni, il Bari ha rimontato otto lunghezze alla Ternana, cinque al Monopoli, nove al Potenza, addirittura 13 al Catanzaro, solo per citare le prime sei in classifica. Pesano, però, gli otto pareggi (nove totali con quello raccolto nell’era Cornacchini). Basti pensare che, a parità, di sconfitte (due per parte), la Reggina ha tramutato quattro dei pari baresi in successi. Ed il discorso non cambia se si dà uno sguardo agli altri due gironi di Lega Pro. Perché il Bari, a quota 51, sarebbe secondo anche nel raggruppamento A, dominato dal Monza a quota 60. Simile la situazione nel gruppo B: in testa c’è il Vicenza con 67 punti ed i pugliesi occuperebbero la seconda piazza, a braccetto con la Reggiana. Ciò significa che Di Cesare e compagni, pur in una stagione che non si può considerare negativa non hanno fin qui avuto un rendimento da promozione diretta.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Bisogna sempre insistere. Mai mollare. Forza ragazzi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Morale: penera’ anche ai playoff….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Basta con la serie delle 20 partite…ciò che conta, semmai, sono 20 partite VINTE.

ENZO
ENZO
7 mesi fa

Campionato 2018/2019 la Reggina si è classificata al 7 posto pur avendo subito una penalizzazione di 4 punti dalla Federazione sportiva. Quindi una squadra già tosta ,collaudata ,rinforzata e ben quadrata quest’anno nell’affrontare il campionato infernale del girone C . Il Bari rifondato completamente giocava in serie D. Nella rosa attuale sono rimasti solo 4/5 calciatori. Una neo-promossa con una intelaiatura tutta nuova,in leggero ritardo iniziale, (sciagurata) e non tanto amalgamata per un campionato di vertice. Sono aspetti importanti e significativi in un torneo difficilissimo e molto concorrenziale come questo. Siamo un po tutti fiduciosi,lasciamo perdere l’imbattibilita’ ( che fa… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Siamo primi in classifica nei selfie nelle feste nelle interviste e a far autografi manco fossimo il Real Madrid

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Da quando c’è Vivarini siamo primi
L’unico errore che la società ha fatto è stato quello di confermare Cornacchini

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Pareggite…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

5 pareggi fanno meno punti di 2 vittorie e 3 sconfitte….quindi ? Ognuno tragga le proprie conclusioni…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Con questa imbattibilità non andiamo da nessuna parte……ogni pareggio sono due punti persi……fino a prova contraria 😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

La colpa è stata a confermare cornacchini. Abbiamo perso un sacco di punti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Basta polemizzare…
Pensiamo a vincerle tutte…
Questa squadra ha le capacità per farlo…
Non facciamo sconti
A nessuno…è interesse
Di tutti andare in serie b
DIRETTAMENTE!
Forza e coraggio RAGAZZI
FORZA BARI.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

qualcuno non comprende che 8 pareggi su 20 partite sono tanti….meglio 4 vittorie e 4 sconfitte,altro che imbattibilita’ !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

E continuano a dire che siamo tirapiedi e dobbiamo vincerle tutte.
Per miracolo le abbiamo pareggiate fuori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Analisi perfetta. Salvo rare partite, non abbiamo mai espresso superiorità rispetto l’avversario. Con i nuovi innesti abbiamo risolto poco e niente. Ci manca un regista e qualcuno capace di saltare l’uomo, ma soprattutto la combattività di una squadra assetata di vittorie 🤨

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Meglio in panca. Ma non come allenatore che è scarsissimo"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti