Resta in contatto

News

Bari, Terrani: “Vivarini crede in me e io devo ripagarlo della fiducia”

Il fantasista biancorosso racconta il suo passato all’Inter e come vede il suo futuro, a partire dalla gara contro la Casertana

“C’è tanto da lavorare, devo essere decisivo. Vivarini mi chiede di essere decisivo nell’ultimo passaggio, vuole tanta complicità con i due attaccanti. Lui crede in me, questo mi fa enormemente piacere, e io devo ripagarlo del tutto”. Queste le parole del trequartista del Bari Giovanni Terrani ai microfoni di RadioBari. Il biancorosso ha iniziato col raccontare i suoi primi passi da calciatore nell’Inter: “C’erano Benassi, Mbaye, Duncan e Bessa e vincemmo la Next Generation. – racconta – È stata un’esperienza unica poter stare a contatto con Maicon e gli altri big, non è da tutti aver la possibilità di interagire con questi campioni. Quando però non sono stato riscattato dall’Inter è stato un colpo duro. Forse mi è mancato un po’ di amore per lo sport: a quell’età non capisci quanto è importante, ho fatto un po’ di cavolate. Con la maturità di adesso non farei quegli errori. Bisogna sempre credere in se stessi”.

Per Terrani questa è la prima esperienza nel Mezzogiorno: “Bari è molto bella, il centro storico è davvero molto particolare. Mi son trovato subito bene nonostante sia la mia prima volta al Sud. Sicuramente le squadre qui al sud son più seguite, c’è sempre l’adrenalina di giocare davanti a tante persone. C’è questo aspetto positivo che può essere anche negativo: il pubblico può intimorire, ma il campo verde è sempre uguale. C’è un po’ più di agonismo”.

Il Bari sarà di scena a Caserta, terreno sul quale non ha mai vinto in tutta la sua storia. Terrani è consapevole della difficoltà della gara ma “Siamo belli carichi, la stiamo preparando bene, stiamo vedendo molti video, riusciremo a fare un’ottima partita. Sicuramente sarà molto tattica, si giocherà sugli episodi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Signori se potevo mettere una foto io come capoletto non ce la Madonna ma la CURVA NORD u.c.n.x sempre"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News