Resta in contatto

News

Rassegna stampa Bari: Berra: “Con Vivarini possiamo spiccare il volo”

Il terzino biancorosso spiega il suo passato e guarda al futuro sperando di raggiungere al più presto possibile la Serie A

“Una cosa è certa: la Reggina non è più forte del Bari”. Secche e decise le parole di Filippo Berra che sulle colonne della Gazzetta dello Sport spiega il confronto a distanza tra i calabresi e il Bari: “Nessuno si aspettava che i calabresi andassero così forte, meritano il primo posto ma solo il tempo emetterà giudizi assoluti. Noi abbiamo cambiato tanto, si perdono tempo e terreno per trovare la quadratura del cerchio, loro invece sono partiti con una base già consolidata nella scorsa stagione”. 

Per Berra, poi, a volte è mancata la fortuna e un atteggiamento più che aggressivo in campo: “Stiamo cercando di migliorare ogni aspetto, compreso l’atteggiamento, per essere più vincenti e convincenti. Per questo non possiamo fallire le prossime due trasferte. Ma lo stesso vale anche per le partite che verranno dopo perché ogni avversario può creare problemi. Ma con Vivarini stiamo viaggiando alla media di 2 punti a partita. Vuol dire che ci sono i presupposti per spiccare il volo”.

Utilizzatissimo in campionato, fra gli irrinunciabili sia di Cornacchini che di Vivarini, Berra conta quest’anno 11 presenze (tra titolare e subentrato) su tredici gare:”Mi sto giocando molto in biancorosso e vorrei salire in Serie A il prima possibile. Per qualche anno il mio destino è stato legato alla Pro Vercelli. L’estate scorsa ho scelto e condiviso in toto il progetto ambizioso del Bari, firmando un quadriennale.

L’anno scorso con la maglia della Pro Vercelli ha messo in saccoccia ben nove gol, ma quest’anno sembra ritardare l’appuntamento con la marcatura: “Applicavamo schemi collaudati, con Mammarella che da sinistra mi cercava sempre sul secondo palo. In biancorosso abbiamo altri schemi che, comunque, ci portano al gol. L’importante è che si facciano, non chi segna, poi arriverà anche il mio gol. L’ho promesso alla mia fidanzata, Anna. Poi, dovrei farne altri per accontentare tutti”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News