La Bari Calcio
Sito appartenente al Network

Il doppio ex Bitetto: “Cavese tipica squadra di categoria ma il Bari è superiore “

L’ex centrocampista vanta un passato con le maglie di entrambi i club. Della Cavese è stato anche allenatore, contribuendo al ritorno del club in Serie C

Domenica pomeriggio al San Nicola il Bari ospiterà la Cavese nel match valido per l’ottava giornata del Girone C di Serie C. La sfida tra le due squadre avrà una particolare importanza per i galletti, ancora alla ricerca del primo successo in casa e affamati di punti per colmare il gap con le prime della classe Ternana e Reggina, distanti rispettivamente 5 e 4 punti.

Bari-Cavese, ad ogni modo, sarà una partita speciale anche per un doppio ex d’eccellenza come Dino Bitetto. Classe 1959, ex centrocampista, il barese Bitetto durante la sua carriera da calciatore ha vestito sia la maglia dei galletti, sia quella degli aquilotti, prima di essere costretto ad appendere le scarpe al chiodo per un brutto infortunio a soli 24 anni. A Cava de’ Tirreni, poi, Bitetto è tornato anche da allenatore nella stagione 2017-2018 vincendo i playoff in finale contro il Taranto e contribuendo così al ripescaggio in C del club campano.

Intervistato da La Gazzetta del Mezzogiorno in vista del match di domani, Bitetto ha dichiarato: “È una partita che mi tocca da vicino. Il Bari è l’amore di una vita, un sogno che si è avverato, mentre la Cavese è stato un crocevia intenso sul piano privato e professionale. A Cava è nato mio figlio ma lì è anche terminata la mia carriera a soli 24 anni per un infortunio. Una batosta dura da digerire”.

Conoscendo molto bene la formazione campana, Bitetto prova a tratteggiare un ritratto dei prossimi avversari del Bari: “Sono una squadra in ascesa. Con l’avvento di Campilongo (subentrato al posto dell’esonerato Moriero ndr) hanno vinto due gare interne, si sono risollevati. Sono la tipica compagine di categoria”.

Pur riconoscendo l’insidia costituita dal match coi campani, Bitetto è convinto che i favoriti siano i galletti: “I valori pendono dal lato barese, i galletti non possono più aspettare per centrare la prima vittoria in casa e proprio in trasferta la Cavese ha avuto i problemi maggiori. Sulla carta rappresenta la squadra ideale per sbloccarsi”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lascia il capitano della Primavera, che approda in serie D...

L’ex centrocampista biancorosso si è legato alla società campana Salto nei dilettanti per Marco Romizi,...

I rossoverdi, già aritmeticamente in B da domenica, schiantano la Cavese con un clamoroso 7-2;...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

La Bari Calcio