Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Antenucci, leader umile: difende il gruppo e predica calma

L’attaccante dei galletti ha invitato tifoseria e addetti ai lavori ad avere più fiducia nella squadra e un maggiore equilibrio nei giudizi

Mirco Antenucci nel pomeriggio di sabato è intervenuto in conferenza stampa per commentare l’avvicinamento del Bari al big match di lunedì 16 settembre contro la Reggina. Una partita in cui i biancorossi si giocano tanto: non solo i punti in classifica, ma anche una buona fetta di tranquillità. I galletti, infatti, fino ad ora sono stati costretti a convivere con la crescente pressione nei loro riguardi, anche a causa di un gioco non pienamente convincente nelle prime uscite ufficiali tra Coppa Italia di Serie C e campionato.  Dopo la vittoria in rimonta a Rieti, la speranza dei tifosi è che il Bari abbia trovato le giuste risorse a livello tattico e mentale per proseguire in scioltezza il proprio cammino nel difficile Girone C dove la concorrenza è agguerrita.

Come riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, le parole dell’attaccante molisano, autore di tre delle cinque reti messe a segno dai biancorossi in campionato, sono state un eloquente invito a lasciar lavorare la squadra. “Siamo ancora al 50-60% delle nostre possibilità effettive – ha detto -. Siamo un gruppo totalmente rinnovato che deve trovare gli automatismi e sono convinto che la dura preparazione atletica svolta in estate presto darà i suoi frutti”. L’invito alla piazza è quello di non lasciarsi andare a sfoghi o a critiche esagerate: “La pressione ci sta ma dalla nostra gente vogliamo aiuto. Ci vuole equilibrio nei giudizi. Una sconfitta non può essere vissuta come un dramma. Andiamo avanti con fiducia”.

Un altro passaggio importante nella conferenza dell’ex SPAL  è stato quello relativo al suo ruolo, in campo e fuori: “Il Bari non si deve regolare in base ad Antenucci – ha detto con grande umiltà. La squadra deve trovare una sua fisionomia a prescindere. Non sono stato l’unico acquisto importante, la nostra squadra è ricca di qualità e molti altri compagni hanno doti spiccate”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News