Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bari, la vittoria in extremis l’ultima volta nel 2017-18 contro Foggia e Avellino

Lo storico gol di Galano al 92esimo decise l’attesissimo derby con i rossoneri, pochi mesi dopo Cissè permise ai galletti di espugnare il Partenio-Lombardi

L’ultima volta che il Bari ha conquistato i tre punti all’ultimo respiro prima della sfida col Rieti? E’ stata nella stagione 2017/18, il 26 novembre del 2017 e il 2 aprile del 2018. La prima, in particolare, è una data che i tifosi biancorossi non dimenticheranno tanto facilmente, visto l’avversario e visto il valore della posta in palio. E visto, soprattutto, che a decidere la partita fu, rarità assoluta, un calciatore nato e cresciuto nella città di provenienza della squadra avversaria. A maggior ragione considerando che si trattava di un derby che mancava in campionato da ben 20 anni.

Il tocco sottomisura di Cristian Galano, foggiano doc cresciuto nelle giovanili biancorosse, decise un derby d’Apulia infuocato. In un San Nicola gremito la FC Bari allenata da Fabio Grosso, prima in classifica, dovette faticare più del previsto per avere la meglio contro i rivali rossoneri. I galletti riuscirono a risolvere il match proprio nelle battute finali, grazie ad una geniale intuizione di Franco Brienza che servì uno splendido filtrante sulla destra per Floro Flores. L’attaccante partenopeo scattato sul filo del fuorigioco servì a sua volta un comodo pallone per Galano che, tutto solo al centro dell’area di rigore, mandò in visibilio i tifosi baresi. 1-0, derby vinto e primato solitario in classifica confermato per un’altra settimana.

Passano cinque mesi. Il Bari perde qualche posizione in classifica anche se rimane saldamente nei quartieri alti. Il lunedì di Pasquetta i biancorossi sono di scena ad Avellino per recuperare la sfida con gli irpini, rinviata a seguito della morte di Astori. I padroni di casa, impelagati in zona retrocessione, passano in vantaggio nel primo tempo con Vajushi. Nella ripresa Grosso azzecca i cambi, coi galletti che guadagnano metri e convinzione. Iocolano riporta il risultato in parità poco dopo un’ora di gioco mentre al primo minuto di recupero il neoentrato Cissè con un destro chirurgico fa secco il portiere avversario regalando al Bari tre punti preziosissimi in ottica play-off.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News