Resta in contatto

News

Cornacchini: “Fatti tanti errori evitabili. Bisogna saper reagire”

Il tecnico non cerca alibi ma invita i suoi a rialzare la testa

Male, malissimo. Il Bari stecca la prima di campionato di fronte al proprio pubblico, perde un’imbattibilità casalinga che durava da un anno e mezzo e, soprattutto, continua a mostrare una difesa tutt’altro che imperforabile e notevoli difficoltà nella costruzione della manovra. Peggio di così non poteva andare contro una Viterbese ordinata e combattiva ma per nulla trascendentale. L’1-3 finale è uno schiaffo in pieno viso che deve far riflettere. A maggior ragione considerando gli obiettivi ambiziosi che si è posta la società. E il primo a dover dare delle risposte non può che essere mister Giovanni Cornacchini.

“C’è sempre una prima volta. Dobbiamo crescere sotto tanti punti di vista. Non credo sia una questione fisica. Mi auguro che la squadra reagisca bene dopo questa sconfitta. Bisogna reagire immediatamente. So’ che fa male ma dobbiamo rialzare la testa, ripartire con serenità – la sua analisi – Sono stati fatti una serie di errori individuali che ci hanno penalizzato. Abbiamo preso tre gol evitabilissimi. Dopo l’1-1 pensavo si potesse vincere la gara, per questo ho inserito Simeri. I terzini? Sono rimasti bloccati. Ho schierato Kupisz perché Berra non si era allenato gli ultimi quattro giorni. Dovevano spingere di più sia lui che Costa, anche perché la Viterbese difendeva a cinque. Ci è mancato un po’ di coraggio”.

 

38 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News