Resta in contatto

News

Bari, parla Gianluca Paparesta: “Auguro il meglio al Bari”

L’ex presidente del Bari Gianluca Paparesta augura ogni bene alla squadra della sua città. Nonostante i trascorsi, dunque, Paparesta resta molto attaccato a quella che è stata per due anni la sua creatura prima di finire completamente nelle mani di Giancaspro

Torna a parlare l’ex presidente del Bari Gianluca Paparesta. Lo fa in una intervista a Tmw Radio con parole al miele per la squadra della sua città: “Mi auguro che possa arrivare la promozione, perché sono sempre tifoso del Bari e auguro ogni bene alla squadra della mia città. Con la proprietà forte dei De Laurentiis e con gli investimenti fatti sul mercato può legittimamente aspirare a salire in Serie B anche se il campionato di Serie C è molto difficile. Soprattutto perché ne sale solo una di squadra, mentre la seconda se la gioca ai play-off. Da qui si intuisce come pur investendo tanto, questo non basti a garantirsi la promozione. Io comunque me lo auguro da tifoso del Bari e del calcio italiano perché una piazza così è giusto che sia in palcoscenici più importanti“.

Sotto la sua guida il Bari ha visto passare decine di giocatori. Ma su uno Paparesta ha voluto soffermarsi: Gaetano Castrovilli, ora in forza alla Fiorentina e tra i protagonisti della prima giornata di A nel match tra i viola e il Napoli. E c’è un retroscena dietro la cessione, ormai quattro anni fa, dell’ex primavera biancorosso: “Quando ero presidente a Bari – ha detto Paparesta – era un ragazzo molto promettente della Primavera. Avevamo individuato per lui e Scalera un percorso di crescita all’interno di un club di A. Inizialmente furono solo prestati alla Fiorentina per fare il torneo di Viareggio, non ceduti. L’obiettivo era quello di farli crescere per valutare il loro futuro a fine stagione. Poi ho dovuto lasciare la società e chi mi ha succeduto lo ha venduto immediatamente. Ricordo benissimo che era richiesto dalla Juventus e da altri grossi club italiani. Avevo però un grande rapporto con Corvino e sapevo che il settore giovanile dei viola sarebbe stata una garanzia per il ragazzo”. 

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News