Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Da Avellino: “Bari al tappeto contro una squadra improvvisata”

La stampa sportiva irpina mette in risalto la prova negativa dei galletti al cospetto di un Avellino rimaneggiato e in ritardo di condizione per le note vicende societarie

L’Avellino si conferma la bestia nera del Bari e dopo la Poule Scudetto di Serie D elimina i galletti anche dalla Coppa Italia di Serie C. Un k.o. che non fa male, vista l’importanza attribuita a tale competizione dai biancorossi ma che non manca di generare amarezza in molti di quei tifosi baresi che – forti di una squadra nettamente superiore – speravano in una vittoria in scioltezza contro gli acerrimi rivali.

Il risultato negativo dei biancorossi non è passato inosservato, soprattutto agli occhi della critica sportiva: sull’edizione odierna de Il Corriere dello Sport viene messo in evidenza come il Bari abbia perso al “cospetto di una squadra improvvisata (l’Avellino ndr), allestita con quello che passa il convento”. Il quotidiano punta moltissimo sulla differenza di budget tra i due club contrapponendo il facoltoso Bari dei De Laurentiis allo scapestrato Avellino, costruito in fretta e furia per i noti problemi societari dovuti alla Sidigas, azionista di maggioranza del club irpino.

“L’Avellino – continua il CdS – è un cantiere aperto, preparazione in corso per giocatori che hanno accettato contratti a minimo federale, una sorta di reddito di cittadinanza, per mettersi in discussione o valorizzarsi alle dipendenze di una società dal futuro incerto, col capitale pignorato e costretta a centellinare il budget […]. L’Avellino operaio  ha giocato con determinazione e spirito di sacrificio, al cospetto di un Bari milionario, più forte e più allenato, sparito dal campo dopo il rigore di Di Paolantonio”.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Mannini volevo dire terza opzione"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News