Resta in contatto

News

Cornacchini: “Siamo sulla buona strada ma dobbiamo migliorare”

Il tecnico si mostra ottimista in vista dell’esordio in campionato

Buona la prima per Giovanni Cornacchini. Il suo Bari si aggiudica, soffrendo, il match con la Paganese e mette una seria ipoteca per il passaggio del turno. A decidere la partita ci ha pensato Mirko Antenucci con due gol d’autore. “Mi sembra che sia stato preso per questo – le parole del tecnico nel dopogara – Le sue qualità tecniche non sono in discussione, da quando è arrivato a Bari si è messo a disposizione di tutti con grande umiltà. E’ un autentico leader, dentro e fuori dal campo”.

Una partita che i biancorossi avrebbero condotto agevolmente senza le due ingenuità che hanno permesso ai campani di riportare il punteggio in parità. “Gli errori difensivi? Abbiamo concesso poco, sarebbe servita un pizzico di attenzione in più, soprattutto nell’azione da cui è scaturito il 2-2. Dobbiamo curare tutto nei minimi dettagli e calarci appieno in questa categoria. Siamo consapevoli che troveremo tante difficoltà. Questa partita sarà d’esempio per quello che ci aspetta in campionato. C’è tempo per lavorare. siamo sulla strada giusta. I ragazzi ci stanno mettendo voglia e determinazione, credo che possiamo fare molto bene”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News