Resta in contatto

News

Bari, Frattali si presenta: “Dobbiamo lottare col coltello tra i denti”

Pierluigi Frattali, classe ’85, è il portiere titolare del Bari. Dalla serie A alla C vuole riprovare la scalata già compiuta a Parma.

In conferenza dal ritiro di Bedollo, in numero 1 Frattali si racconta ai cronisti: “Ho subito accettato Bari, ho già scelto col Parma di scendere di categoria per poi risalire. Dobbiamo lottare con il coltello tra i denti. Dobbiamo toglierci prima di tutto da questa categoria, la città merita di meglio”.

Poi un chiarimento sui retroscena del calciomercato, anche per Frattali (come per Antenucci) è stata determinante l’amicizia con Valerio Di Cesare: “Mi ha spinto ad accettare, è sotto gli occhi di tutti la bontà della società. Sono convinto di aver fatto la scelta giusta”.

Il portiere è pronto a giocare allo stadio San Nicola, dopo esserci stato in passato con altre maglie: “Ho visto le immagini della curva nord, anche da avversario era un emozione. Per gli avversari non era facile, quest’anno ci daranno una spinta in più. Quando uno vince è sempre bello, la salvezza in A dello scorso anno a Parma è stato come vincere il campionato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News