Resta in contatto

News

Tanti auguri mister Cornacchini: il tecnico del Bari spegne 54 candeline

Nato il 22 luglio del 1965, l’allenatore dei biancorossi festeggia il suo 54° compleanno

Giornata di festa a Bedollo dove il Bari si trova in ritiro per preparare la stagione 2019-2020. Il tecnico dei galletti Giovanni Cornacchini festeggia oggi il suo 54° compleanno. Nato a Fano, in provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche, Cornacchini vanta un passato illustre da calciatore. Soprannominato il Condor per le sue doti da ‘rapace’ quando ancora giocava da attaccante, in carriera ha vestito le maglie di Piacenza, Milan e Perugia tre le altre. Dopo aver girovagato a lungo per le categorie minori, Cornacchini nel 2003 ha appeso le scarpe al chiodo intraprendendo la carriera da tecnico con la Cagliese, sua ultima squadra di club.

All’inizio della sua traiettoria da tecnico ha fatto tanta gavetta in categorie come la Serie D e l’Eccellenza, poi sono arrivate le prime esperienze in Lega Pro, con il Fano e con l’Ancona. Con i dorici nel 2014 ha conquistato la promozione dalla D alla C, rimanendo al timone per altre due stagioni. Poi due brevi passaggi poco fortunati da Gubbio e Viterbo, prima di essere scelto a metà agosto del 2018 come tecnico per riportare tra i professionisti il Bari. Un’impresa riuscita al primo colpo rimanendo in testa al Girone I di Serie D dalla prima all’ultima giornata.

Qualcuno dirà pure che il suo feeling con la piazza non è mai stato eccellente, citando tra i motivi un gioco non proprio spumeggiante (e anche una gestione non proprio felice dell’idolo del pubblico Brienza) ma nel giudizio complessivo va sempre tenuto in conto come Cornacchini e il suo staff, la scorsa estate, non abbiano avuto il tempo per lavorare sull’assimilazione di movimenti e concetti tattici che solitamente serve per plasmare una squadra di calcio.

Ottenendo la promozione in C, il Condor ha strappato la tanto aspirata riconferma da parte della proprietà e ora per lui il gioco si fa ancora più duro visto l’alto livello del calciomercato che la società sta conducendo per mettergli a disposizione una squadra competitiva. Quest’anno il livello della sfida e la pressione sul mister biancorosso saranno ancora più alti, quindi “buon compleanno Mister Cornacchini e in bocca al lupo per una stagione ricca di soddisfazioni!”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News