Resta in contatto

Il Personaggio

Bari, l’intervista a Tomasz Kupisz dalla… tinozza

Immergersi per circa 10 minuti in una tinozza con acqua fredda: è un rimedio naturale che stimola la circolazione e svolge un’azione defaticante.

L’intervista del neo acquisto Tomasz Kupisz? Dalla tinozza di plastica in cui i calciatori biancorossi quotidianamente si immergono al termine dell’allenamento pomeridiano a Bedollo. Il calciatore polacco classe 1990 ha raccontato il percorso calcistico che dalla stagione 2003 ha portato Kupisz dallo Junior Radom a piazze importante come Brescia, Livorno e in ultimo Bari.

Il video in basso fa riferimento all’universo extra calcistico, i ricordi d’infanzia e le origini. Con un accenno alla fine del comunismo che nella sua esperienza ha stroncato parte il commercio della sua città, a 100 km da Varsavia. “Ricordo che tutto è sparito, l’economia ha sofferto”, racconta mentre resta a mollo nell’area degli spogliatoi.

Focus on Tomasz Kupisz

⚪?? Dai polverosi campi di Radom, 100 km a sud di Varsavia, alla Premier League, passando per la Serie A e la Serie B italiane. Ora per la locomotiva polacca Tomasz Kupisz inizia una nuova avventura biancorossa.#sscbari #alzalacresta #BariABedollo

Publiée par SSC Bari sur Samedi 20 juillet 2019

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Il Personaggio