La Bari Calcio
Sito appartenente al Network

Bari, Marino: “Basta chiacchiere, ora serve la sostanza. Siamo noi a decidere il nostro destino”

Il tecnico biancorosso presenta in conferenza stampa l'appuntamento di sabato contro il Sudtirol

RITIRO – “Abbiamo ritenuto opportuna una settimana di ritiro: non deve essere inteso come una punizione, ma come una volontà di avere il senso della responsabilità del momento, di stare insieme per comprendere cosa fare di più, visto che per ora non ci stiamo esprimendo al massimo. A nessuno fa piacere stare lontano dalle proprie famiglie, ma in questo momento era utile. Ho visto senso di responsabilità da parte dei ragazzi che hanno accettato la decisione abbastanza bene. Il tempo delle chiacchiere è finito, ora serve la sostanza”.

SIBILLI PUNTA? – “Una delle opzioni è questa. A prescindere da chi gioca, quando ci sono delle difficoltà il gruppo si deve compattare maggiormente per affrontarle. Sabato possiamo fare una buona prestazione, in questi giorni ho visto tanta voglia. Dobbiamo portare in partita tutto quello che in questi giorni ho visto in allenamento”.

LE VOCI SULLE DIMISSIONI – “Io, il direttore e il presidente ci parliamo sempre dopo le partite, che siano vittorie o sconfitte. Non è successo nulla di diverso. Evidentemente qualcuno è entrato nella mia testa perché se avessi pensato di dimettermi lo avrei saputo. Sono concentrato sul lavoro sul campo, ancora di più adesso che siamo stati in albergo per una settimana”.

DEPRESSIONE E SFORTUNA – “Lo dissi prima del Venezia: quando si viene da una delusione forte subentra un pizzico di depressione e l’ambiente sicuramente non aiuta. Noi non cerchiamo alibi, ma il Bari dall’inizio della stagione non è stato fortunato: sono mancati calciatori importanti dall’inizio come Menez o lo stesso Diaw, altri sono arrivati alla fine del mercato”.

LECCO – “Nel primo tempo la squadra ha gestito la partita, loro hanno tirato in porta su calcio di punizione colpendo una traversa su un gesto di bravura individuale. Anche nella ripresa in realtà non siamo stati messi sotto, come non siamo stati messi sotto dal Venezia. Io mi arrabbio perché dopo lo svantaggio abbiamo sbagliato tre occasioni, abbiamo creato più dopo aver subito gol che quando eravamo in controllo. Serve più cattiveria, bisogna accompagnare maggiormente l’azione offensiva, magari anche con l’aiuto degli inserimenti dei centrocampisti. Tendiamo a sbagliare spesso le scelte negli ultimi metri”.

LA PARTITA DI SABATO – “Questa gara va interpretata in una certa maniera. Il momento è quello che è, sapevamo che dopo due sconfitte ci sarebbero state più pressioni. Non è che la nostra vittoria dipende dal tipo di ambiente che c’è. Adesso dobbiamo abituarci a questo e in questo momento dobbiamo sopperire alle tante assenze presenti. In campo scenderanno giocatori importanti per la categoria. Dobbiamo dare un segnale, il nostro destino lo decidiamo noi. Mi aspetto di rischiare poco come domenica scorsa, ma mi aspetto di creare di più, questo è l’aspetto su cui migliorare”.

SUDTIROL – “Non so che novità si possano apportare in quattro giorni, io credo che da un punto di vista tattico andranno sulla falsa riga di quello che facevano con l’allenatore precedente, anche se l’allenatore che è subentrato in Primavera giocava 4-2-3-1, mentre Bisoli giocava 4-4-2. Tra i due moduli, però, non c’è grande differenza”.

DIAW E MENEZ – “Diaw starà fermo per un po’ di tempo. Sarà difficile averlo in campo prima di gennaio, ma dobbiamo aspettare le visite strumentali. Menez? Lo farei giocare anche domani, ma ci sono dei tempi da rispettare, in questo senso dipendo dallo staff medico”.

MODULO DI GIOCO – “Molto probabilmente giocheremo a quattro dietro. Poi davanti abbiamo alcuni dubbi”.

CENTROCAMPO E INTERPRETI – “Non si tratta solo di un reparto, è tutta la squadra che deve fare qualcosa in più. Koutsoupias ha avuto bisogno di una settimana di riposo perché si era allenato poco, adesso ha recuperato. Maiello? Abbiamo adattato Acampora, adesso sta giocando Benali che non mi sembra abbia fatto male, anzi è quello che si adatta di più. Stiamo cercando di recuperare tutti da un punto di vista fisico, sta migliorando negli allenamenti anche Edjouma: adesso lo vedo alla pari degli altri, può giocare dall’inizio o a partita in corso. E’ uno che a gennaio non si muoverà, ha già fatto un trasferimento in stagione, potrà tornare utile”.

Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La sostanza è se vai!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Aspettiamo con ansia la sostanza😃

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Vedremo il risultato con il sud tirol

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il solito trucco per buttare il fumo negli occhi, Menez, come spostare l’attenzione…
La mia fiducia non la riconquistate con le chiacchiere c’è n’è avete propinate tante , le prese per i fondelli sono finite, si è capito che non siete persone serie, tornatevene a Napoli.
Ci avete spolpati per bene, che regalo vi ha fatto il sindaco, è stato come vincere al SuperEnalotto senza neppure comprare la schedina. Che altro volete? Non provare neppure a dire che se non fosse per i de Laurentiis chissà dov’era il Bari, devi baciare a terra dove camminano i baresi se alla fine della fiera ti troverai 70/80 milioni in più sul conto corrente tra sentita societaria e speculazioni di mercato, caro pseudo presidente e affini, siete nati con la camicia ma ora basta, si è aperto gli occhi adesso…A16 veloceeeee senza ritorno, indegni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Credo che la Società targata De Laurentiis si sia completamente giocata la faccia quest’anno. Prima se ne va e meglio è per tutti. Spero solo che lasci il Bari in B.

Tonio
Tonio
2 mesi fa

Marino devi avere il coraggio di dire la verità.
I miracoli li fa il Signore.
Basta. Siamo stanchi di chiacchere.
Avete rovinato il calcio a Bari.
Incompetenti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Parole soltanto parole e sostanza zero!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Menez come un soprammobile fragile che si potrebbe frantumare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Chin a chiacchr

Articoli correlati

Il tecnico biancorosso commenta la sconfitta rimediata dalla sua squadra in quel di Bolzano...
Settima sconfitta stagionale per la formazione biancorossa...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

La Bari Calcio