Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Polito: “Tre anni per costruire un Bari vincente. Cheddira? Chiamate da tutta Italia”

Le dichiarazioni del direttore sportivo, fresco di rinnovo di contratto

All’indomani dell’ufficialità del rinnovo di contratto, parla in conferenza stampa Ciro Polito, che dopo una stagione ha prolungato il contratto con il Bari fino a giugno 2024, con opzione per il 2025.

“Non mi pongo obiettivi per questo campionatospiega il direttore sportivo –. La serie B è imprevedibile, abbiamo costruito una squadra umile per plasmare un Bari vincente in tre stagioni. Il Bari ha bisogno di tre anni per costruire la base per insidiare gli altri club che investono milioni. Allo stesso tempo voglio una squadra che ha il mio DNA, che sputa sangue su ogni pallone”.

Su Cheddira, Polito rivela un retroscena: “Mi ha chiamato tutta Italia, anche grandi club. Ora l’attacco ha tanti elementi che possono amalgamarsi bene, chiunque giochi. Per Cheddira è arrivata una preconvocazione dal Marocco, a cui deve far seguito una convocazione. Probabilmente farà le amichevoli contro Cile e Paraguay a Barcellona. Poi ci sono i Mondiali, e per questo ho preso Schiedler e Salcedo negli ultimi giorni di mercato”.

Le spine, per il Bari, arrivano dagli esuberi, tra cui Marras. Polito sfodera un’altra stoccata nei confronti dell’attaccante: “Non lo comprendo, ha avuto il coraggio di rifiutare l’Ascoli perché secondo lui la squadra retrocede. Pensava di poter approdare a Cagliari e altri club. L’Ascoli avrebbe riconosciuto il cartellino al Bari. Do la vita per i miei calciatori, ma quando vengo tradito, mi comporto male anch’io”

La rosa potrebbe subire variazioni, ma non nell’immediato. “A Mazzotta avevo chiesto di andare via, per motivazioni tecnicheammette Polito. A gennaio potremo snellire ancora la rosa e qualora ci fosse l’opportunità, sapremo dove intervenire”.

Sul reparto avanzato, Polito spiega: “Schiedler rappresenta l’investimento più oneroso dell’era De Laurentiis a Bari, ha i mezzi per diventare importante in questa squadra. Con Zaza ci ho provato. Inizialmente c’è stata un’apertura, poi ha chiuso all’opportunità di scendere in serie B. Bisogna avere fame per scendere di categoria, Antenucci e Di Cesare sono esempi in questo senso. Salcedo mi piace molto, non ho esitato a prenderlo. Alle 17 dell’ultimo giorno l’ha chiamato Ronaldo per portarlo al Valladolid ma lui ha scelto Bari”.

 

 

 

22 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News