Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le pagelle di La Bari Calcio

Verona-Bari, le pagelle: Cheddira da sballo, Caprile e Maita decisivi

La gara al Bentegodi è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Continua il cammino del Bari in Coppa Italia: dopo il Padova, i biancorossi piegano anche il Verona, garantendosi l’accesso ai sedicesimi di finale, dove affronteranno la vincente del match tra Salernitana e Parma.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

CAPRILE 7,5 – Attento su Lasagna in avvio, in occasione del vantaggio veronese compie un autentico miracolo su Henry. Si ripete nel recupero della prima frazione, quando si oppone alla botta al volo del francese. A inizio ripresa è ancora provvidenziale su Faraoni, ancora fenomenale su Henry quando devia la sua conclusione sul palo;

PUCINO 6 – Dalle sue parti gravita Lazovic, pericoloso quando trova spazio sulla corsia mancina. Dopo i primi venti minuti di sofferenza, prende le misure e il serbo viene limitato al minimo;

DI CESARE 6,5 – Avvio difficile con un giallo sul groppone: continue scintille con Lasagna ma esce vincitore dal duello con il suo diretto avversario;

TERRANOVA 6 – Un’indecisione in avvio spiana la strada a Lasagna in piena area di rigore. In occasione della rete veronese, è bruciato da Henry all’altezza del primo palo. Meglio nella ripresa, quando piovono palloni in area e molte le calamita lui, sbrogliando potenziali situazioni difficili;

RICCI 6,5 – Prestazione diligente sulla corsia mancina dove Faraoni trova pochissimo spazio per gli inserimenti. Dopo l’1-1 prova anche a trovare gioie in attacco, senza fortuna;

MAITA 7 – A suo agio nella posizione di play, dopo i primi minuti da mezz’ala: inizia l’azione del raddoppio e sfiora la soddisfazione personale con una sventola da fuori area. In avvio di ripresa, si procura il rigore dell’1-3 con una pregevole giocata personale. Entra anche nell’azione del quarto gol con la sventola respinta da Montipò che poi Cheddira tramuta in gol;

BENEDETTI 6,5 – Parte da metronomo di centrocampo: dopo venti minuti scambia la posizione con Maita e il Bari ne giova. Notevole lo strappo che lo porta al limite dell’area in occasione dell’assist fornito a Cheddira per il raddoppio. Nel secondo tempo bada più alla sostanza;

FOLORUNSHO 7 – L’unico a farsi notare nei primi difficili venti minuti di gioco: suona la carica con la rete del pareggio che sembra “sbloccare” la formazione biancorossa. Una certezza sul versante mancino del centrocampo;

BOTTA 6,5 – È suo il primo squillo, con un tiro da fuori area impreciso che sembra destare il Bari dal torpore della prima mezz’ora. Entra nell’azione della rete di Cheddira con una giocata che spezza la pressione veronese. Nel secondo tempo sprazzi di classe, e propizia l’espulsione di Faraoni che di fatto chiude il match;

CANGIANO 5,5 – Trova poco spazio, ha il merito di imbastire l’azione che porta al pareggio di Folorunsho. Sostituito dopo un’ora di gioco;

CHEDDIRA 8 – Non appare quasi mai nella prima mezz’ora, poi si accende ed è determinante: propizia il pari con un’iniziativa personale, poi firma il raddoppio scherzando Gunter. Nel secondo tempo si carica il Bari sulle spalle: realizza con freddezza il rigore e chiude i conti a poco più di dieci minuti dalla fine con la rete del definitivo 4-1, che segna la sua prima tripletta in biancorosso;

BELLOMO 6 – Mezz’ora in campo. Notevole il lancio con cui imbecca Maita in occasione della quarta rete;

GIGLIOTTI 6 – Venti minuti in campo per blindare il risultato;

MAIELLO 6 – Si piazza davanti alla difesa, gestendo con ordine il giro palla;

BOSISIO sv – Pochi minuti in campo, ingiudicabile;

MALLAMO sv – Uno scampolo di partita, per concedere la giusta passerella a Cheddira;

MIGNANI 7 – Il Bari passa meritatamente il turno dopo una prestazione gagliarda: la squadra non molla dopo lo svantaggio iniziale e riesce a crescere con il passare dei minuti, mettendo sotto una squadra di categoria superiore. Gestione perfetta della gara.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Le pagelle di La Bari Calcio