Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, borsino terzini: chi resta e chi va via. La situazione

La certezza è Ricci, chances per Pucino. Più complicate le permanenze di Mazzotta e di Belli

Il mese di maggio è ormai al tramonto, il calciomercato estivo è già alle porte. I tempi sono maturi per andare ad analizzare, reparto per reparto, la situazione della rosa del Bari, tra permanenze e inevitabili addii. Si prosegue con la retroguardia, mirino puntato sui terzini.

Qui la principale certezza risponde al nome di Giacomo Ricci, senza dubbio il migliore della batteria dei laterali difensivi della scorsa stagione: il suo contratto, originariamente in scadenza nel 2023, si è rinnovato in automatico fino al 2024 dopo la promozione. La sensazione è che il terzino sinistro possa essere uno dei protagonisti anche in cadetteria.

Discrete chances di permanenza in Puglia, sull’altra fascia, le ha anche Raffaele Pucino, uno che conosce benissimo la categoria avendoci militato per diversi anni e che sembra in totale sintonia con l’ambiente. Differente il discorso per il suo collega di fascia Francesco Belli, pronto a salutare di fronte a una buona offerta al pari di Antonio Mazzotta (per entrambi, legati contrattualmente al club biancorosso fino al 2023, l’ultima annata è stata contraddistinta da alti e bassi).

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Un difensore col baricentro basso non l'abbiamo."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Approfondimenti