Resta in contatto

Calciomercato

Bari, Antenucci corteggiato dalla Spal ma un addio last-minute è impensabile

L’attaccante dei biancorossi richiesto dalla sua ex squadra ma un suo trasferimento a poche ora dalla chiusura del mercato è da escludere categoricamente

Sportivamente parlando, non è certo un bel momento per il Bari. Il club di proprietà della famiglia De Laurentiis è reduce da una brutta sconfitta a Teramo che ha ulteriormente ampliato il divario dalla capolista Ternana, ora a +11 sui biancorossi e sempre più proiettata alla vittoria del campionato, nonostante manchino ancora 17 partite al termine.

Come se non bastasse, la squadra sembra non essere completa in alcuni ruoli e mancano poche ore alla chiusura del mercato. E proprio dal mercato arrivano anche voci che potrebbero minare la tranquillità di alcuni giocatori. Una di questa riguarda Mirco Antenucci ed è stata rilanciata un paio di sere fa dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, il quale ha parlato di un tentativo della Spal per riprendersi la punta che in biancazzurro ha militato per 3 stagioni diventando un idolo della tifoseria (una promozione dalla B alla A e 36 reti in 109 apparizioni, calcolando tutte le competizioni).

I beninformati raccontanto che la corte degli estensi non avrebbe lasciato indifferente l’attaccante, autore fin qui di 12 gol in campionato con la maglia dei biancorossi, ma pensare ad un addio di Antenucci a campionato in corso è francamente uno scenario impensabile, specialmente perché mancano poche ore alla chiusura del calciomercato invernale e trovare il sostituto di un profilo come quello del molisano è un’impresa impossibile.

Diverso potrebbe essere lo scenario di fine stagione: non è da escludere, infatti, che una volta concluso il campionato pur avendo un contratto che lo lega ai pugliesi fino al 30 giugno 2022 il Lupo di Roccavivara (che ha mostrato qualche segno di insofferenza rispetto alla prima annata in biancorosso), possa chiedere di andar via e chiudere la carriera alla Spal. Molto dipenderà anche da quali saranno le sorti della squadra, sempre più proiettata verso i playoff che come è risaputo sono la via più difficile per ambire alla promozione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Calciomercato