Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, tutto come prima. Ma non basta per la B

Dall’analisi comparata, traspare un andamento pressochè identico dei biancorossi a quello dello scorso anno, ma così la promozione è lontana.

Copia e incolla. Il Bari sta replicando il torneo dello scorso, nei numeri, nelle difficoltà, nella distanza dalla vetta. Nel 2019-20, infatti, i biancorossi guidati da Giovanni Cornacchini fino al quinto turno e da Vincenzo Vivarini dal sesto in poi, avevano totalizzato 36 punti alla 18esima giornata. 33, per l’esattezza, il bottino raccolto in 17 partite giocate, per rapportare il dato ai match disputati nella stagione attuale. Dunque, sebbene i 35 punti raccolti dalla formazione di Gaetano Auteri rappresentino una media superiore rispetto a quella della squadra dello scorso anno, la realtà è che a parità di giornate lo score è comunque inferiore. Non cambia nemmeno una certa tendenza ai pareggi che, evidentemente, è eccessiva per una squadra che vuole vincere. Nel 2019-20 furono ben sei, ora sono cinque con un match in meno nel conto. Identico, invece, il numero delle sconfitte: due. Ma le similitudini non finiscono qui: il rendimento interno è praticamente ricalcato: quattro vittorie, altrettanti pareggi ed una sconfitta nel 2019-20, quattro vittorie, tre pari ed una sconfitta (sempre con una gara in meno) nel campionato in corso.

L’analogia più preoccupante è la distanza dal primo posto. Alla penultima di andata del 2019-20, il Bari era terzo ad un punto dal secondo posto e a meno dieci dalla Reggina capolista. I biancorossi adesso hanno migliorato la loro graduatoria di una posizione attestandosi in seconda piazza, ma con otto punti di distanza dalla vetta occupata dalla Ternana. La verità è che i Galletti non sono riusciti in due stagioni (ameno finora) a realizzare una lunga serie di successi, non andando mai oltre le tre affermazioni di fila. E se la costanza nel cammino è indubitabile (Vivarini arrivò addirittura ad una striscia di 25 risultati di fila, Auteri è in serie utile da sette gare), purtroppo tale realtà non basta a primeggiare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Avete dimenticato un Barese,Tavarilli Miglior giocatore Naz.Ander 23 di Valcareggi."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti