La Bari Calcio
Sito appartenente al Network

Bari, il pagellone finale della stagione 2019-2020: gli allenatori

I giudizi finali sulla stagione dei due tecnici che si sono alternati sulla panchina biancorossa

Dopo i giudizi su tutti i reparti del Bari nella stagione 2019-2020, ecco le pagelle di Giovanni Cornacchini e Vincenzo Vivarini, i due tecnici che si sono avvicendati con alterne fortune sulla panchina biancorossa durante il campionato.

Giovanni Cornacchini voto 5: La stagione poco fortunata del Bari ha la sua genesi nella conferma dell’allenatore di Fano. Potrebbe sembrare un giudizio eccessivamente ingeneroso nei confronti del tecnico che ha riportato i galletti tra i professionisti vincendo la Serie D, tuttavia, la confusione sul progetto tattico in estate (quando era ancora poco chiaro con quale modulo avrebbe giocato la squadra), e le cinque gare di campionato per cui è rimasto in panchina (più due di Coppa Italia di Serie C), hanno messo in luce tutti i suoi limiti. Le responsabilità, ad ogni modo, sono soprattutto della società: col senno di poi, sarebbe stato più giusto anche per non rovinare il suo ricordo in biancorosso, separarsi subito dopo la vittoria del campionato tra i dilettanti.

Panchine totali: 7 (5 Serie C, 2 Coppa Italia C) Bilancio: 3V, 1P, 3S

Vincenzo Vivarini voto 6,5: Catapultato alla guida dei galletti (andò in panchina col Monopoli il giorno dopo aver firmato, con appena una seduta d’allenamento), il tecnico di Ari ha da subito restituito solidità alla squadra. Durante il campionato, con lui alla guida, il Bari non ha mai perso, inanellando ben 24 risultati utili e chiudendo la stagione regolare al secondo posto. Certamente anche da Vivarini, specialmente in virtù di certe sue imprese nel recente passato, ci si aspettava qualcosa di più sia a livello di gioco, sia di risultati. Troppi pareggi hanno acuito il divario dalla Reggina con cui non c’è mai stata partita e anche la squadra sbarazzina offensivamente e dominante che il tecnico abruzzese avrebbe voluto non si è mai vista del tutto. Probabilmente ciò è dovuto al primo subentro a stagione in corso della sua carriera e ad una squadra che non era stata plasmata da lui, ma ci si aspettava potesse sopperire con la sua esperienza e il suo acume tattico.  Per ironia della sorte, la prima sconfitta stagionale è arrivata nella partita più importante della stagione. Se rimarrà alla guida dei galletti dovrà essere bravo a convertire la rabbia e la delusione per la mancata illusione in benzina per iniziare forte la nuova stagione.

Panchine totali: 28 (25 Serie C, 3 Playoff Serie C) Bilancio: 15V, 12P, 1S

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I biancorossi proseguono nella loro marcia di avvicinamento al prossimo appuntamento di campionato...
Le designazioni arbitrali della ventottesima giornata del campionato cadetto...
Il difensore salterà la gara casalinga contro lo Spezia...

Dal Network

“Fare punti è fondamentale per la nostra crescita. Derby? Le motivazioni verranno da sole"...
La squadra di Vivarini ha saputo soffrire ed è riuscita a trovare una clean sheet...
Il centrocampista ha smaltito i problemi influenzali. Disponibile anche Brighenti, che rientra dal turno di...
La Bari Calcio