Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, due scenari alle porte per un’estate di fuoco

Ripresa del programma completo della C oppure la sola postilla dei play off: ecco come potrebbe variare il programma dei galletti.

In casa Bari ora si ragiona su ripresa degli allenamenti, organizzazione del lavoro e soprattutto tempistiche. Sono due, in particolare, le ipotesi in esame. Se davvero il torneo di serie C riprendesse nel suo formato originale, servirebbero ventitrè date per piazzare dodici giornate nei gironi A e B (compresi i recuperi) e otto nel girone C, nonché i nove turni dei play off e la doppia finale di Coppa Italia di C. Se si partisse ad inizio luglio si farebbe giusto in tempo a terminare entro il termine massimo del 20 agosto, ma si dovrebbe marciare ad un ritmo incessante, giocando davvero ogni tre giorni. Per sostenere un tale sforzo, servirebbero non meno di quattro settimane di allenamenti collettivi. Ciò significa che i club dovrebbero ritrovarsi entro i primi di giugno. Attualmente, non esiste una data nemmeno immaginabile per la serie C: ecco perché non c’è club che abbia ricominciato il lavoro in gruppo. Malgrado le difficoltà del rispetto dei protocolli sanitari per l’intera categoria, il Bari sarebbe pronto a riprendere anche subito, se fosse indicato un termine di arrivo per giocare. La società da tempo ha accordi per gli accertamenti sui tesserati, per la sede di un ritiro che sarebbe dedicato interamente al club, per le sanificazioni degli ambienti di lavoro.

L’ipotesi più concreta, però, è che la Figc vari un programma riservato soltanto alla disputa dei play off ed eventualmente dei play out. Magari senza imposizioni ai club che non intendono partecipare alla corsa per la B per motivi organizzativi o economici. Questa formula snellirebbe di molto i tempi. Poiché se anche si giocasse con le 28 squadre inizialmente previste, in circa due settimane il programma sarebbe smaltito. Sulle tabelle di marcia, ci si potrebbe allungare persino fino ad oltre metà giugno per organizzare la ripresa degli allenamenti. Quindi, play off da fine luglio – inizio agosto e conclusione entro il 20, rispettando il termine della Figc. Dunque, i galletti si giocherebbero la promozione in quindici giorni, probabilmente con spostamenti ridotti al minimo (si designerebbero non più di tre sedi) e gare non troppo vicine tra loro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti