Resta in contatto

News

Rassegna stampa Bari: Laribi alla conquista del galletto

Il giocatore italo-tunisino sta, partita dopo partita, mostrando sempre più il suo valore, rendendosi decisivo nell’organizzazione dell’attacco e nelle azioni da gol

Assist, giocate e spettacolo. L’arrivo di Karim Laribi nel mercato di gennaio ha sicuramente elevato il tasso tecnico del Bari di Vivarini. Un giocatore con le sue qualità e la sua visione di gioco mancava ai galletti che, solidi in difesa e organizzati a centrocampo, mancavano proprio dello spunto sulla trequarti campo. Ed è proprio questa l’analisi che compie la Gazzetta dello Sport questa mattina, affermando che Laribi dopo tre presenze nel Bari “è finalmente salito in cattedra, mostrando con maggiore costanza le sue qualità da categorie superiori”.

D’altronde il campo parla da sé. Come ricorda la Gazzetta ci ha provato “a Reggio Calabria innescando gli attaccanti biancorossi, e ancor più con il Francavilla propiziando con uno slalom ubriacante e con un cross al bacio il rigore conquistato e trasformato da Antenucci. E poi a Monopoli con il “tocco magistrale per il vantaggio firmato da Antenucci, dopo aver addomesticato uno scomodo pallone vagante e il destro da 30 metri a pescare la volèe di Sabbione”.

E ora manca solo il gol. Laribi, di sicuro, “non vede l’ora di fare centro con il Bari, anche per cancellare qualche dispiacere inflitto in passato”, ricorda la Gazzetta dello Sport ritornando alla sua marcatura contro i biancorossi nel Latina, al termine della “meravigliosa stagione fallimentare”, con la maglia del Bologna all’esordio di Nicola in panchina a Bari e con il Cesena che fece vacillare definitivamente la panchina di Grosso.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

È bravissimo ma non ha 90 minuti nelle gambe

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Sandro Mannini sicuramente....al posto di Ingesson certamente Gerson...si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva...allenatore..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News