Resta in contatto

News

Floriano: “Pensavo di rimanere a lungo a Bari. Ora voglio rifarmi con gli interessi”

L’ex fantasista biancorosso fa delle analogie tra la cavalcata biancorossa alla serie D e la sua attuale squadra

Palermo come Bari, talmente forti e consapevoli di questa forza “che anche le difficoltà sono morte sul nascere”. L’ex numero sette del Bari Roberto Floriano, ceduto a gennaio al Palermo, racconta le analogie che ci sono tra i biancorossi e i siciliani, costretti anch’essi a ricominciare dalla Serie D. A Palermo invece, continua a raccontare, “il periodo è durato un po’ di più e l’ambiente ne ha risentito, ma la squadra forte ne esce fuori e noi l’abbiamo fatto”. 

Come nella scorsa stagione anche quest’anno Floriano ha deciso di ripartire dalle categorie inferiori in una squadra blasonata come il Palermo. L’anno scorso Floriano voleva “essere un protagonista nella cavalcata del Bari, pensando di restarci a lungo. Ci sono riuscito per un anno e adesso mi voglio rifare con gli interessi”. A Palermo, poi, ha ritrovato il suo compagno di squadra ai tempi del Bari Langella, ora suo compagno di squadra: “Me lo sono messo subito in stanza, gli ho detto: ‘vieni qua che a te ci penso io’ e si è liberato di tutte le pressioni che aveva (ride, ndr)”.

Floriano, poi, guarda il tecnico rosanero Pergolizzi e rivede il suo rapporto con Cornacchini. Lui che afferma di non avere mai avuto problemi con gli allenatori “perché sono anche io uno diretto. Con Pergolizzi c’è un bel confronto, voglio ripagarlo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ENZO
ENZO
6 mesi fa

Floriano e Neglia due giocatori che a Bari stavano bene.Come tifoso devo solo dire Grazie per quello che avete fatto e riportato il Bari in serie C.
A me dispiace tantissimo non vederlo giocare nel Bari.
Tanta buona fortuna

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Sandro Mannini sicuramente....al posto di Ingesson certamente Gerson...si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva...allenatore..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News