Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bari, Vivarini: “Due vittorie non scontate. Soddisfatto di Laribi e Maita”

Il tecnico dei biancorossi è intervenuto in zona mista nel post-partita di Bari-Sicula Leonzio

Soddisfazione al termine di Bari-Sicula Leonzio per Vincenzo Vivarini, allenatore dei biancorossi che ha festeggiato il 17° risultato utile da quando è alla guida dei galletti: “Tutti davano per scontata questa vittoria ma per noi era molto importante vincere entrambe le partite. C’è stata una buona applicazione da parte della squadra. Nella ripresa sono venute meno un po’ di energie però poi se andiamo a vedere non abbiamo sofferto quasi mai. Il k.o. della Reggina? Come ho detto le altre settimane a me interessa solo la nostra squadra, bisogna migliorare perché il girone di ritorno è un altro campionato, lo dimostra anche la Sicula Leonzio che è venuta qua con 7 nuovi acquisti a giocarsi la partita. A fine campionato si tirano le somme”.

Alla richiesta di un giudizio sui nuovi acquisti Maita e Laribi, il tecnico si è detto altrettanto contento: “Non devo certo giudicarli io, hanno doti importanti lo sapevamo. Devo pensare a inserirli subito nel progetto tattico della squadra, per questo ho affrettato l’inserimento di Laribi, per farlo entrare prima nei meccanismi. Ha giocato un ottimo primo tempo, poi è calato perché non faceva 90 minuti da tanto tempo. C’è da rimetterlo nella perfetta forma ma è un giocatore che ha qualità e personalità. Maita ha retto i 90′, è stato sostanzioso e ha mostrato qualità, per noi può essere un giocatore preziosissimo”

Il risultato di stasera la dice lunga su quanto sia stato difficoltoso portare a casa i tre punti per i biancorossi: “Questa partita è stata persino più difficile di quella con il Rieti, ci hanno messo fisicità, sono stati sempre molto puntuali sulle seconde palle, ci hanno messo in difficoltà. Noi siamo stati bravi a palleggiare, a cercare la profondità con gli attaccanti, nella ripresa siamo calati. Simeri? Un attaccante se non fa quello che fa lui diventa un problema. Io gli dico sempre di non mollare nulla, se abbassa l’attenzione e diventa superficiale si creano problemi per tutta la squadra”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Jean Francois Gillet ha prevalso su Franco Mancini ed Alberto Fontana, io ci aggiungerei pure Venturelli e Pellicano' 👏👏👏👏👏"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News