Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Regalia: “Bari, certi schiaffi meglio prenderli all’inizio. Possono servire”

L’ex direttore generale biancorosso dà la sua interpretazione alle difficoltà mostrate dalla squadra di Cornacchini in avvio di stagione

La brutta sconfitta subita in casa contro la Viterbese ha lasciato moltissime perplessità tra i tifosi del Bari. La preoccupazione ha contagiato anche i supporter più cauti, quelli che avevano conservato un atteggiamento positivo anche dopo l’eliminazione in Coppa Italia di Serie C e la non brillante prova di Lentini.

Tra le cose che hanno impressionato in maniera negativa nel k.o. contro i laziali al San Nicola vanno sottolineate l’assenza di una reazione convincente da parte dei galletti e le difficoltà nel creare pericoli agli avversari, nonostante una bocca da fuoco come Mirco Antenucci.

Attraverso le pagine de La Gazzetta dello Sport, l’ex direttore generale dei biancorossi Carlo Regalia prova a spiegare cosa secondo lui ancora non va nell’organico a disposizione di Cornacchini: “La squadra è tutta nuova, a differenza delle altre candidate alla promozione. Logico che nella fase iniziale della stagione possa far fatica ad assemblarsi. Senza contare che la Serie C non è la D”.

Per Regalia, ad ogni modo, è assolutamente sbagliato buttare tutto per aria: “I biancorossi sono caduti ma sarebbe controproducente fasciarsi il capo. Ci vogliono tempo e lavoro perché diventino una squadra. Meglio prendere ceffoni all’inizio: possono rivelarsi salutari se si sa farne tesoro. Non trovo giusto addebitare al tecnico tutte le responsabilità. Diventa un alibi per i calciatori”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Mannini volevo dire terza opzione"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News