Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il doppio ex Santoruvo: “Bari e Viterbese hanno segnato la mia vita”

L’ex attaccante è un doppio ex d’eccellenza delle due square che si sfideranno domenica al San Nicola

Tra i tanti giocatori con destini incrociati tra Bari e Viterbese, uno dei più noti è Vincenzo Santoruvo. Dopo gli esordi con Molfetta e Fidelis andria, l’attaccante originario di Bitonto fu acquistato dal club laziale nel 2001, rimanendo in gialloblu per tre stagioni mettendo a referto 20 goal in 100 presenze. Le prestazioni con la maglia della Viterbese gli valsero la chiamata del Bari nell’estate del 2004 e l’esordio tra i cadetti. Con i biancorossi Santoruvo conobbe la popolarità, segnando 39 reti in 144 presenze, prima di chiudere la carriera al Frosinone.

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex attaccante ha raccontato: “Sono barese, ma vivo a Viterbo, la città di mia moglie e dove è nata anche mia figlia Veronica. La sorellina Alessia, invece, è venuta al mondo a Bari. Guardate che intrecci! Queste due squadre hanno segnato la mia vita”.

Lo scontro tra Bari e Viterbese fino a qualche tempo fa era inimmaginabile, se non come amichevole estiva. Le note vicende societarie che hanno visto sprofondare i pugliesi e poi risorgere, però, hanno fatto sì che ciò accadesse:“Non avrei mai immaginato che un giorno Bari e Viterbese si sarebbero incrociate sul campo. I biancorossi hanno sempre viaggiato tra A e B. Mentre la Viterbese è stata spesso tra i dilettanti. É già importante che ora abbia un posto tra i professionisti e possa giocare un match del genere”.

Tornando alla sfida in programma domenica al San Nicola, Santoruvo mette in guardia i galletti sul calciatore più pericoloso della formazione allenata da Giovanni Lopez: “Davanti la Viterbese può contare su Tounkara, ex promessa della Lazio, caricato dal gol realizzato contro la Paganese (segnò già al Bari con la maglia del Crotone in Serie B ndr).

Infine un parere sulla squadra biancorossa, allenata da Giovanni Cornacchini: “Ho letto di qualche lamentela per le critiche alla squadra. Non entro nel merito, ma se giochi in una piazza importante come Bari devi sapere che la posta in palio è sempre alta, sotto tutti i punti di vista”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News