Resta in contatto

News

Bari, Mignani: “Con il Padova sfida difficile. Ora è difficile stabilire obiettivi”

Le dichiarazioni del tecnico biancorosso alla vigilia dell’esordio contro il Padova

“Mi aspetto una gara difficile, in questo momento della stagione i valori possono appiattirsi”. Michele Mignani inquadra così il match con il Padova, che segnerà il debutto del Bari in coppa Italia, nel turno preliminare. “Affrontiamo una squadra dalla mentalità offensivaricorda il tecnico, tocca a noi essere bravi a difendere e colpire quando avremo spazio”.

Il 4-3-1-2 sarà ancora il punto di partenza del Bari, nonostante il cambio di categoria. “Un allenatore deve avere sempre la capacità di evolversi e trovare soluzioni alternative qualora le cose non vadano nel senso giusto ha chiarito Mignani.Ripartiamo dal progetto dello scorso anno perché i risultati sono arrivati e non c’è modo di cambiare”.

Sul mercato, che potrebbe regalare ancora nuovi pezzi al Bari, Mignani ammette: “Tutti sappiamo che il pacchetto avanzato andrà rinforzato, ma bisogna fare scelte giuste e proporzionate. Se ancora la punta non è arrivata, qualcuno ha fatto scelte diverse oppure non è stato individuato il profilo ideale. Per me non è un chiodo fisso. Sono contento di chi è arrivato. La difesa è attrezzata, non so se ci saranno nuovi ritocchi. Lavoriamo insieme per creare un gruppo coeso e competitivo”

Riguardo gli ultimi arrivati in biancorosso, l’allenatore spiega: “Bellomo e Folorunsho aumentano il valore tecnico e fisico della squadra. Entrambi possono ricoprire diversi ruoli. Ceter l’ho visto bene. Non prendiamo rischi su di lui e in una decina di giorni lavorerà con la squadra. Caprile si è unito al lotto dei portieri, già affidabile nella scorsa stagione. Valuteremo chi far giocare tra lui e Frattali. Non è detto che chi gioca con il Padova sarà titolare”

“E’ difficile stabilire un obiettivo per questa stagione, perché i valori delle squadre non sono ancora chiariconclude Mignani -. Personalmente ritengo che l’obiettivo sia preparare la squadra in modo tale che possa vincere ogni partita”

 

 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News