Resta in contatto

News

Italia-Spagna, le formazioni ufficiali: Pellegrini in panchina, Bernardeschi dal 1′

L’Italia di Roberto Mancini sfida a Milano la Spagna di Luis Enrique, nell’incontro valevole per la Nations League

L’Italia di Roberto Mancini sfida la Spagna di Luis Enrique, nell’incontro valevole per la semifinale della Nations League. I campioni d’Europa sono chiamati alla conferma, anche se dovranno fare a meno degli infortunati Immobile e Belotti. Luis Enrique, in conferenza stampa, ha provato ad essere ottimista dichiarando: “La loro sconfitta si avvicina sempre di più”.

I precedenti

Spagna e Italia si sono affrontate 38volte. Il bilancio è in parità: in 12 occasioni hanno vinto gli azzurri, altre 11 partite sono state appannaggio degli iberici, mentre 15 confronti sono finiti in pareggio. Leggermente a favore dell’Italia la differenza reti, 44 contro 41. Il primo faccia a faccia ufficiale risale al 9 settembre del 1920, più di un secolo fa, alle Olimpiadi di Anversa.

Dove vederla

Italia-Spagna, semifinale di Nations League, è in programma alle ore 20.45 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, e sarà visibile in esclusiva in diretta su Rai 1. Inoltre sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Le formazioni ufficiali

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Bastoni, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Insigne, Bernardeschi. Ct: Mancini.

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Laporte, Pau Torres, Marcos Alonso, Koke, Busquets, Gavi, Oyarzabal, Sarabia, Ferran Torres Ct: Luis Enrique.

I giudici di gara

ARBITRO: Karasev (Rus).

GUARDALINEE: Demeshko e Gavrilin. 

IV UOMO: Ivanov.

VAR: Van Boekel (Ola).

AVAR: Dingert (Ger).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Peccato sono solo 11, perchè ci sarebbero altri tipo Tovalieri, Daniel Andersson, Kenneth Andersson, Neqrouz, Gerson, Garzja, Mancini, De Rosa"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News