Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, attacco spuntato: i numeri impietosi dei biancorossi

Dall’avvento di Carrera in Puglia, il Bari fatica a trovare la via della rete

Dieci reti siglate in undici partite. Numeri eloquenti che certificano la crisi nei risultati del Bari di Massimo Carrera, che ha rilevato Gaetano Auteri a metà febbraio.

Soltanto in due occasioni (contro Paganese e Juve Stabia), il Bari è riuscito ad andare a segno per più d’una volta nella stessa partita. Contro Potenza, Catanzaro e Avellino, Antenucci e compagni sono rimasti a secco e non hanno conquistato punti.

E in questo contesto, le punte, ovviamente, non brillano: dopo gli exploit delle prime tre gare, Cianci si è fermato mentre Antenucci ha trovato la gioia personale soltanto una volta, realizzando il calcio di rigore contro la Vibonese. La media gol dall’arrivo di Carrera, con undici match disputati, è 0,90 gol segnati a partita (0,81 quelli subiti).

Con Auteri, che ha guidato il Bari per ventidue volte i numeri sono diversi: 1,72 gol segnati a partita (0,86 quelli subiti)

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

bisogna mettere i giovani primavera e i papabili visto che a campionato finito non riescono a capire i moduli dei vari allenatori …..tra poco perdiamo il terzo posto…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vogliamo la grinta e la determinazione di Sciaudone e Company…..nel Bari ci vogliono figure Baresi tipo Loseto, Lopez, De Trizio, Scianimanico… insomma ci vuole la Baresita per strigliare questi che hanno la fortuna di giocare nel Bari.

Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti