Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Bari, se va via Vivarini la panchina ad Auteri: l’identikit del tecnico siciliano

In caso di addio tel tecnico abruzzese, il favorito è lo ‘Special one’ di Floridia, grande esperto nel campionato di Serie C

Nonostante siano trascorse oltre tre settimane dalla finale persa contro la Reggiana che ha mandato in fumo le speranze di promozione in Serie B del Bari, la dirigenza del club biancorosso non ha ancora effettuato alcuna comunicazione ufficiale sul futuro di allenatore e direttore sportivo. La posizione di Vincenzo Vivarini, così come quella di Matteo Scala, è in bilico e non è da escludere che la famiglia De Laurentiis possa decidere di voltare pagina, affidandosi a volti nuovi, tanto in panchina, quanto dietro alla scrivania.

Mentre per il ruolo di ds il profilo più quotato al quale si sono interessati i galletti è l’ex Carpi, Spezia e Chievo, Giancarlo Romairone, per il ruolo di allenatore si fanno soprattutto i nomi di Gaetano Auteri e Attilio Tesser. Il primo però sembra essere l’alternativa più concreta, visto che Tesser pare essere vicino al rinnovo con il Pordenone. Allora proviamo a conoscere meglio l’allenatore siciliano, soprannominato lo Special One di Floridia, un nomignolo affibbiatogli per il suo carattere forte, che per certi verti ricorda quello del più celebre collega José Mourinho.

Nato nel 1961 in provincia di Siracusa, Auteri iniziò la sua carriera da calciatore (era un’ala sinistra) proprio con la maglia degli Aretusei. Nel corso della sua attività ha giocato con Varese (era un pupillo di Eugenio Fascetti), Genoa, Monza, Palermo Licata e Sicula Leonzio, chiudendo la carriera anzitempo a causa di ripetuti infortuni alle ginocchia. Intrapreso il percorso da tecnico ha iniziato guidando prevalentemente formazioni siciliane come Atletico Catania, Ragusa e Igea Virtus (con cui ottenne una promozione dalla D alla C, la prima impresa sportiva della sua carriera da tecnico).

Nel 2006 fu l’artefice dell’exploit del Gallipoli, che portò dalla Serie C2 alla Serie C1. Con i salentini vinse anche la Coppa Italia di Serie C. Nel 2009 ottenne un’altra promozione in Serie B vincendo la Lega Pro Prima Divisione con la Nocerina (con i molossi riuscì a vincere anche la Supercoppa di Lega Pro Prima Divisione). Solo due stagioni prima aveva riportato il ‘suo’ Siracusa in C vincendo nuovamente il campionato di Serie D. L’impresa più recente di Auteri è la promozione del Benevento dalla Serie C alla Serie B nella stagione 2015-2016. Nell’ultima stagione è stato alla guida del Catanzaro senza però rispettare le aspettative, chiudendo al settimo posto. Il suo modulo prediletto è il 3-4-3 e pratica un calcio molto dispendioso, fatto di velocità e pressing.

Se il Bari, dunque, dovesse decidere di puntare su Gaetano Auteri, un tecnico la cui fama è nota soprattutto nel sottobosco del calcio di provincia, si affiderebbe a un profilo non di grido ma che può contare su un solido background costituito da conoscenza dei gironi meridionali e su un ottimo palmares, almeno per quanto riguarda le categorie inferiori. Si tratterebbe quindi tutt’altro che di un salto nel vuoto.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Servono un centrale, un play e un attaccante da gol. Questo in caso di infortuni è per dare respiro a Di Cesare, Maiello e Cheddira."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Approfondimenti