Resta in contatto

Approfondimenti

Bari, tra le poche certezze tutto ruota attorno a Simeri

L’attaccante napoletano ha impressionato per rendimento e sviluppo. E attorno a lui potrebbe nascere la rosa della prossima stagione

La sua stagione si è conclusa come peggio non si poteva: sconfitta nella finale dei playoff di Serie C senza poterla, quasi, neanche giocare per un infortunio occorsogli alla caviglia dopo pochissimi minuti di gioco. Ma la stagione di Simone Simeri è assolutamente da ricordare. 31 partite e 11 gol, 24 in totale nelle due stagioni in biancorosso e ben 16 assist. E con Mirco Antenucci ha creato una coppia d’attacco affiatata e di altissimo livello che hanno portato al Bari 34 reti in due.

Ecco che quindi nonostante la cocente delusione della stagione biancorossa, la dirigenza del Bari è convinta nel rispettare la parola data durante la stagione rinnovando quasi certamente il contratto all’attaccante napoletano, credendo fortemente in lui e incoronandolo a punto fermo del Bari 2020/2021. È stato lui a segnare tra i primi nella storia dell’Ssc Bari dei De Laurentiis, contro il Messina, ed è sua la marcatura, il 18 aprile 2019 a Troina, che ha portato il Bari in Serie C. Ed, infine, è suo il gol che ha permesso al Bari di accedere alla finale playoff dopo 120′ di fuoco contro la Carrarese.

Simeri però certamente non tornerà prima di ottobre sul campo a causa della forte distorsione appunto rimediata contro la Reggiana. E se resterà fondamentale per la squadra, altrettanto vero è che si proverà a non forzare il recupero e il rientro in campo. Allora, per questo, sarà necessario intervenire drasticamente sul mercato, dati anche gli addii quasi certi di Costantino e D’Ursi che non hanno mai davvero convinto. Così come Antenucci non potrà essere impiegato con la stessa continuità della stagione appena trascorsa. Per la sessione estiva di mercato manca ancora molto ma il Bari dovrà necessariamente valutare il prima possibile in che modo costruire la squadra, creando un equilibrio tra bilancio, desiderata del Napoli e giocatori che conoscono bene la categoria. Il tutto a partire dalla scelta dell’allenatore che non sembra poi così scontata.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

Siamo messi bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

È lui la nostra bandiera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

capitan futuro che sputa sangue.
non quelle p… strapagare che non fanno godere che ci faranno giocare con Sicula Leonzio e Bitonto( col bene che gli voglio alla squadra bitontina)

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Sandro Mannini sicuramente....al posto di Ingesson certamente Gerson...si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva...allenatore..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti