Resta in contatto

News

Bari, l’agente di Maita: “Mattia si è sentito subito a casa. Ha qualità e grinta che piacciono a Vivarini”

Il procuratore del neo acquisto biancorosso analizza il suo esordio, condito da un gol nel finale di gara. Il centrocampista sembra essere quell’uomo in più che il tecnico abruzzese cercava

“Meglio a Mattia non poteva andare. Il Bari lo ha voluto e Mattia ha voluto il Bari. L’esordio è stato condito dal gol e dallo zampino messo sul 3-1, siamo veramente felici”. E’ entusiasta Maurizio De Rosa, agente di Mattia Maita, il giorno dopo l’esordio del centrocampista con la maglia biancorossa ai microfoni di Radio Selene per la puntata di Passione Bari Extra Time. La partita di Maita è stata tecnicamente ingabbiata, d’altronde era a Bari solo da 24 ore. Eppure ha contribuito al gol del 3-1 e ha fissato il risultato con il suo tiro che è valso il 5-2 finale.

Ma Maita era già un pallino del Bari, che lo aveva già cercato in estate: “In quell’occasione – spiega De Rosa – ci eravamo sentiti con il direttore Scala poi non se ne è fatto più niente. Poi ci siamo sentiti prima di Natale, domenica 12 ci siamo risentiti con la società e la trattativa è ripresa”. Ora però è a tutti gli effetti un giocatore biancorosso, subito ben accolto all’interno dello spogliatoio barese: “Si è sentito subito a casa, il suo riferimento è il capitano Valerio Di Cesare che già dopo la partita Bari-Catanzaro gli aveva fatto i complimenti per come aveva giocato”.

Il 27enne siciliano è l’elemento scelto da Vivarini non solo per sostituire l’infortunato Hamlili ma per poter aumentare la qualità e la quantità nel gioco dell’allenatore abruzzese: “In un centrocampo a 3 o a 2 può giocare in ogni posizione: è un giocatore di struttura, di personalità. – sottolinea De Rosa – Può giocare anche da vertice basso. Le dichiarazioni di alcuni giornalisti di Catanzaro, che dicono che Maita abbia poca personalità? Io rispondo che se indossava la fascia con la condivisione di tutto lo spogliatoio vuol dire che aveva le qualità giuste”.

Mancano 17 partite al termine del campionato, e subito il big match contro la Reggina, e Maita si è messo subito a disposizione di mister Vivarini: “Sono tanti i punti a disposizione e c’è lo scontro diretto di Reggio Calabria. Credo che il Bari abbia le potenzialità per inseguire il primo posto fino alla fine. Mattia titolare mercoledì o domenica? A Reggio Calabria Maita ci è nato, lui è stato il fiore all’occhiello del settore giovanile della Reggina e ha lasciato il Granillo solo dopo il fallimento della Reggina. Sarà però Vivarini a prendere ogni scelta”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Giovanni,è stato un Grande ne avessimo di giocatori oggi seri e affezionati alla propria città come lui."

Joao Paulo, un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Ultimo commento: "Inserire i commenti da parte degli utenti equivale a vederli pubblicati. Gli unici commenti che vengono cancellati sono quelli che possono avere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "dopo di lui più nessuno in quel ruolo! a oggi guardo ancora le sue azioni e i suoi goal su youtube ièv fort!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News