Resta in contatto

News

Scala: “Novità nello staff tecnico. I giovani del Napoli…”

Matteo-Scala

Il club manager annuncia novità nella composizione dell’organigramma societario

Matteo Scala attualmente è il club manager del Bari ma a breve, una volta ottenuta l’abilitazione, diventerà il nuovo direttore sportivo della società biancorossa. Questo l’annuncio dell’amministratore unico Luigi De Laurentiis nel corso della conferenza di Bedollo. Una conferenza a cui ha partecipato lo stesso Scala.

Speriamo che la nostra crescita possa continuare come abbiamo iniziato l’anno scorso – spiega – Sui nuovi arrivati posso dirvi che nessuno ha convinto nessuno. La verità è che avevo tanti argomenti importanti, perché quando si va a parlare con un calciatore e si ha una proprietà del genere con persone che sanno fare calcio da anni, serie e riconosciute in un ambiente dove scarseggiano, una piazza importante, un progetto affascinante con uno staff serio, si riescono a fare questi acquisti. L’arrivo di Antenucci è solo l’inizio di una serie di inserimenti che verranno fatti nel corso dell’estate, perché l’obiettivo della società è quello di costruire una squadra che possa essere sia all’altezza di Bari che sia all’altezza di questa proprietà, per cercare di risalire la china il prima possibile”.

Novità importanti non solo per quanto riguarda la rosa, rivoluzionata rispetto alla passata stagione, ma anche per quanto riguarda lo staff tecnico: “Ci sono tutti quelli dell’anno scorso, che hanno lavorato benissimo. In più abbiamo inserito Luca Cacioli, che conoscete benissimo, come collaboratore tecnico ed Enrico Bortolas che si occuperà della parte match-analyst e darà comunque una mano sul campo. Inoltre abbiamo inserito tre nuove figure all’interno dello staff sanitario, di cui una come medico sociale per andare ad adempiere a quelle che sono le richieste nazionali, mentre le altre due a livello di fisioterapia che vanno a sostituire una persona che ci ha lasciati. Anche da questo punto di vista la società non ha voluto lasciare nulla al caso e prima di andare a comprare i giocatori ha voluto mettere a posto quella che era la parte strutturale. Speriamo di mettere l’anno prossimo altra gente, perché questo vorrà dire che saremo magari in una categoria superiore. Anche la comunicazione con l’ingresso di Leonar Pinto ha avuto un rinforzo”.

Tra i volti nuovi ci sono diversi ragazzi provenienti dalle giovanili del Napoli. “Li stiamo valutando, anche perché abbiamo una base buona dal punto di vista qualitativo, meno da quello quantitativo visto che siamo partiti riconfermando 8/9 giocatori della passata stagione e dobbiamo costituire un organico composto da 25/26 giocatori”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News